Ca’ de la Val

Da luglio 2022, un nuovo spazio culturale nella storica segheria alla veneziana lungo la trasversale di valle, a Piazzo 48 di Segonzano. Un incrocio promettente tra la disponibilità di un privato, Giuseppe Calliari, e le voci che interpretano territorio e comunità. 

Nel primo Ottocento si diffonde in Trentino un opificio di importazione veneta, la segheria alla veneziana.

Ne risultano attive 140 fino alla fine del secolo e oltre. Se ne trovano ancora esempi, in forma di tettoia o poco più lungo i corsi d’acqua delle valli più boscose: Val di Sole, Fiemme e anche Cembra. A Piazzo di Segonzano, il piccolo borgo sul fondovalle alla confluenza del rio Regnana con l’Avisio, è sorto forse l’unico esempio locale di “veneziana” in muratura.
Oggi l’opificio di Piazzo vive una riconversione: da laboratorio del legno a centro di arte e incontro, con attenzione alla storia, al territorio, alla comunità. Vuole infatti essere spazio disponibile alle idee e alla capacità propositiva di tutti i soggetti che possano riconoscersi nel progetto “Ca’ de la Val”.

Il sito carico di memorie collettive rinasce disposto a interpretare prospettive condivise.
Particolarmente suggestiva è la collocazione ai piedi dell’antico ponte che, fino alla realizzazione della trasversale di valle, era l’accesso carrabile a Piazzo. I tre livelli della casa propongono aspetti complementari: il più basso è spazio espositivo, il piano di mezzo, aperto in una grande arcata sull’esterno, invita all’incontro, il piano superiore ospita il fondo librario Spirk, in corso di ordinamento. 

Nel prossimo appuntamento si potrà vedere:

WeekEnd Estate 2024 – 26-27-28 luglio

 
Ca’ de la Val Piazzo 48 Segonzano
NATURE EFFIMERE expo di Elisabetta Doniselli incontro con l’artista ven 26 h 18
seminario sulla visione nel ciclo IL MONDO DEI SENSI
NEL CAMPO DELL’OCCHIO sab 27 h 18
tra arte e neuroscienze con Federica Contò ricercatrice Istituto Italiano di Tecnologia
e Elisabetta Doniselli storica dell’arte a cura di Giulia Ellena